Per evitare spiacevoli inconvenienti e garantire le migliori condizioni per i cani da staffettare, nonché garantire totale sicurezza ai volontari che ci aiutano in questi percorsi a giro per l’Italia, abbiamo deciso di scrivere un regolamento con principi base da seguire.

Questi dovranno esser rispettati dai volontari, aiutanti vari del Rescue, e anche dagli “staffettatori occasionali” per una buona staffetta. Siamo assolutamente disponibili a raccogliere i vostri preziosi suggerimenti.

I rischi di una staffetta “fatta male” possono essere molteplici, tra cui sequestro del cane, contagio tra animali, incidenti, rischio di fuga e molti altri. Purtroppo succede più spesso di quanto si possa pensare che uno di questi sgradevoli avvenimenti possa realmente accadere.

 

I cani dovranno viaggiare obbligatoriamente:

- accompagnati dal libretto sanitario (con specificato numero di microchip o tatuaggio)

oppure

- con libretto sanitario e documento di cessione del vecchio proprietario al nuovo

oppure

- in caso di cuccioli o adulti non chippati con documento originale del veterinario che li ha visitati e che spieghi la motivazione per cui il cane non possa esser vaccinato o chippato (es: il cucciolo, nome, razza, età, colore, sesso, non è in condizioni generali di salute tali da consentirene la vaccinazione e la microchippatura).

In ogni caso dovrà avere con se un libretto sanitario con i dati del veterinario che lo ha visitato e i dati possibili del cane.

I cuccioli inferiori ai 60 giorni di vita non possono essere tolti alla madre e quindi non possono essere ceduti. Nel caso in cui si verificasse la necessità di spostarli senza madre, meglio avere documento veterinario o della associazione (se registrata) che attesti le gravi necessità per cui avviene (morte della madre, ritrovamento di cuccioli vaganti, gravi motivi di salute, ecc).

In caso di più cuccioli con più destinazioni si dovrà fare un documento per ogni cucciolo.

Nel caso in cui la destinazione sia una delle regioni del Triveneto, è obbligatoria l’antirabbica (non in tutte le prov. verificate sul sito del ministero della salute o con la asl).

Per quanto riguarda la collocazione del cane si dovrà trasportare obbligatoriamente:

- con la cintura di sicurezza apposita da attaccare a pettorina o collare del cane

oppure

- Nella zona bagagliaio (quando non troppo grande) dietro a una rete elastica o a sbarre rigide

oppure

- in un kennel (trasportino, rigido, di ferro, di tela come volete)

oppure

- in bagagliaio senza rete ma con l’impossibilità di saltare nella parte anteriore

In ogni caso i cani dovranno avere sempre attaccato il guinzaglio.

È una sicurezza in più nel caso si aprisse il bagagliaio o il kennel. 

Meglio evitare di mettere cani sconosciuti insieme nella stessa automobile.

 

Quando si effettuano i cambi di staffetta per le tratte intermedie nel caso il cane non ne fosse munito, si dovrà provvedere personalmente e obbligatoriamente a trasportarlo in sicurezza con i metodi sopra elencati.

- è consigliabile effettuare i cambi di auto in zone tranquille, dove ci siano minori pericoli per voi e loro.

- per evitare che ci possano essere contaminazioni tra animali si dovrà lasciare a casa i propri cari amici a 4 zampe. I nostri cani sono controllati ma in caso di emergenze non possiamo rischiare, per noi e per voi, di caricare un cane che potrebbe infettare il vostro/nostro.

-  In caso di cani con dubbia situazione di salute, dovranno viaggiare  obbligatoriamente nel kennel, così in modo veloce si potrà lavare e disinfettare prima di riportare il kennel a casa vostra in caso il kennel sia personale. In questo modo non verrà a contatto diretto con l’auto e potremo salvaguardare i vostri cani e viceversa salvaguardare i nostri cani staffettati.

-   È bene avere sempre con se qualche traversina (a pacchi quando si tratta di cuccioli!) per tenere puliti i cani e i cuccioli in caso di evacuazioni, fazzolettini (meglio ancora se umidificati), sacchettini per i bisogni, qualche giochino (niente di troppo piccolo o che potrebbe rompersi e esser ingerito) ciotole, crocchette e acqua (sopratutto in estate meglio se fresca). Potrà capitare che i cani viaggino con i loro bagagli ma queste cose fa sempre bene tenerle con noi per ogni evenienza.

Nota: Date sempre poca acqua alla volta e le crocchettine allungatene qualcuna ogni tanto, la cosa ideale è lasciare a digiuno i cani, ma considerando che vengono consegnati digiuni da 5-6 ore, nelle tratte lunghe ogni tanto bisogna dargli da mangiare.

-   in estate evitate di viaggiare nelle ore piu calde se potete scegliere, inoltre evitate di sostare al sole e se non avete l’aria condizionata in auto aprite i finestrini facendo attenzione che il cane non possa uscire.  Ricordatevi di bagnare ogni tanto il muso del cane per rinfrescarlo. In caso di aria condizionata aprite i finestrini ogni tanto per far cambiare l’aria della vettura.

-   In inverno invece evitate di lasciare il cane al freddo troppo a lungo. Lasciate sempre uno spiraglio di aria, controllate che sia posizionato in una zona calda dell’auto e che sia ben coperto in caso di freddo glaciale. 

Cosa vuol dire fare una staffetta per l'ASRI?



C.F. 93041650164    /   adozioni@asritalia.com   /   Via A. Verga, 22 - 20144, Milano ITALIA

© 2013 by ASRI Australian Shepherd Rescue Italia. All rights reserved.

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now